L'art. 1 della Legge 56/89 definisce:

 

"La professione di psicologo comprende l'uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito."

 

 

Per diventare Psicologo in Italia è necessario: 

  • Laurearsi in Psicologia (Laurea Specialistica 3+2)

  • Sostenere un Esame di Stato a seguito di un tirocinio post-lauream di un anno

  • Iscriversi all'Albo professionale regionale/provinciale.

 

Senza l'iscrizione all'Albo non si è psicologi, ma dottori in psicologia. Lo psicologo deve attenersi al                                           il quale prescrive comportamenti a garanzia di un esercizio professionale corretto e a tutela dell’utenza.  

Chi è lo Psicologo?